L’attesa dei fan è tutta per la stagione finale di Game of Thrones, ma i lettori vogliono anche avere sul loro scaffale The Winds of Winter e sembra che anche l’autore George R.R Martin voglia finalmente terminarli.

Il mondo dei fan di Game of Thrones si divide ormai in due: da una parte coloro che hanno divorato sette stagioni e aspettano aprile 2019 più di quanto i bambini nel mondo attendano i regali di babbo Natale, dall’altra parte invece quelli che pregano gli antichi e nuovi dei che le festività portino consiglio a George R.R Martin per completare il tanto agognato The Winds of Winter.

Nelle ultime settimane il geniale autore de “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” ha rilasciato diverse interviste per promuovere “Fire & Blood”, il nuovo libro sulla storia della famiglia Targaryen che arriverà nelle librerie italiane a partire dal 20 novembre. Ormai però all’autore non interessa molto dell’uscita del nuovo prequel, anzi sembra che il suo pensiero fisso sia portare a termine The Winds of Winter.

Secondo quanto riportato da Alexandra Wolfe del The Wall Street Journal, che ha contattato telefonicamente George R.R Martin per un’intervista su Fire & Blood, sembra che l’autore si sia dato alla macchia sfuggendo su un eremo di montagna per poter ritrovare la necessaria pace e tranquillità richiesta ad uno scrittore e che troppo spesso viene meno quando sei il creatore di Game of Thrones:

“Martin si rifiuta di rivelare dove si trovi esattamente, ma sembra che sia un luogo a lui molto caro ed è sovente recarsi lì quando vuole dedicarsi a finire un libro”.

Durante la telefonata George R.R Martin non è stato particolarmente prodigo di informazioni e non ha svelato a che punto si trova la stesura di The Winds of Winter, ma ha assicurato che il romanzo si svolgerà e terminerà esattamente come aveva immaginato 25 anni fa non facendosi minimamente influenzare dalla serie tv Game of Thrones, che ha ormai di gran lunga superato la storia già nelle librerie de “Le Cronache del Ghiaccio del Fuoco”.

Game of Thrones e quel “bunker” già utilizzato

Questa non è la prima volta che Martin si chiude per finire un libro. Uno studioso della saga, BryndenBFish, ha fatto un paragone tra il “rifugio di montagna” di Martin e il “bunker” che descriveva sul suo ormai defunto Live Journal poco prima di finire A Dance with Dragons, il quinto libro della serie. Ecco il tweet che dimostra il collegamento tra questa e la scorsa “reclusione” di George R.R Martin.

I fan quindi possono cominciare a sperare di vedere “The Winds of Winter” nelle librerie nel 2019, o almeno sembra che George R.R Martin dopo la lunga crisi dello scrittore abbia nuovamente ritrovato la giusta ispirazione per terminare anche il “lato letterario” di Game of Thrones.

Comments

comments

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts