Daan Roosegaarde artista olandese e fondatore dello Studio Roosegaarde, sviluppa progetti che fondono tecnologia e arte in ambienti urbani. Ecco di cosa ha parlato durante l’evento IAB Forum a Milano. 

Daan Roosegaarde: “La vera bellezza non è una borsa Louis Vuitton o una Ferrari, ma aria pulita ed energia pulita”. Così l’artista ha iniziato la sua presentazione durante lo IAB Forum di Milano. Il più importante evento italiano del comparto digitale e il 4° in Europa per affluenza di pubblico. Un percorso che tocca diverse discipline in primis architettura e arte, ma senza mai tralasciare l’importanza della natura e della vita, che si fonde inevitabilmente con la tecnologia e con i comportamenti degli esseri umani. Daan Roosegaarde (1979) è un artista olandese e fondatore dello Studio Roosegaarde, che sviluppa progetti che fondono tecnologia e arte in ambienti urbani.

Van Gogh Path è una delle opere più significative dell’artista. Una pista ciclabile che emette luce durante il giorno e si illumina di notte situata in Nuenen. L’opera è composta da migliaia di pietre scintillanti ispirate al dipinto Notte stellata di Van Gogh del 1889. Daan Roosegaarde spiega come l’Olanda sia un paese al di sotto del livello del mare e che se non si fosse progettata in modo attento si sarebbe sicuramente morti annegati.  Tramite un video vediamo quanto sarebbero diventati alti i livelli di acqua nel mondo, una situazione affascinante per come viene mostrata, ma incredibilmente drammatica, che dimostra quanto sia essenziale l’intervento positivo della tecnologia.

La posizione dell’opera Van Gogh Path è il luogo in cui Vincent Van Gogh visse nel 1883-1885. La pista ciclabile celebra questo patrimonio culturale e lo connette con l’innovazione. Il percorso si illumina di notte e crea un luogo di meraviglia e ispirazione, ma anche un miglioramento della sicurezza pubblica e creazione di luoghi di aggregazione. Questo progetto fa parte di Smart Highway, le strade interattive e sostenibili del futuro di Daan Roosegaarde e Heijmans Infrastructure. Il suo obiettivo è quello di creare strade intelligenti utilizzando la luce, l’energia e le informazioni che interagiscono con la situazione del traffico: un vero esempio di industria innovativa.

Si possono creare città che siano a prova di alluvione, bisogna però destare curiosità ed esperienze collettive nel confronti del futuro. Windvogel  è un altro importante progetto di Daan Roosegaarde: sono aquiloni generatori di energia che producono energia verde. Fluttuando nell’aria con i loro cavi che emettono luce verde, l’opera crea un gioco di luce, ma anche nuova energia. Gli aquiloni intelligenti si muovono e sono collegati con un cavo a una stazione posizionata a terra. Questa spinta a trazione del cavo si trasforma in elettricità, come la dinamo di una bicicletta. Il progetto è un omaggio all’astronauta olandese Wubbo Ockels e l’opera può fornire l’elettricità a circa 200 famiglie.

Gates of Light è l’installazione permanente che illumina 60 edifici attraverso il riflesso retrò usando i fari delle auto che passano. Mentre si guida, l’architettura storica si illumina e crea un futuristico paesaggio di luce che non usa elettricità. Il nuovo ingresso futuristico dell’Afsluitdijk riporta alla gloria le 60 paratoie monumentali del 1932. Ogni giorno oltre 20.000 macchine passano accanto all’opera di Daan Roosegaarde. Le strutture, che sono state originariamente progettate da Dirk Roosenburg, il nonno dell’architetto olandese Rem Koolhaas, sono state completamente rinnovate e arricchite con uno strato retroriflettente. Nel buio, l’architettura di queste strutture è illuminata dai fari delle auto che passano, riflettendo la luce attraverso piccoli prismi. Se non ci sono auto sulla strada, le strutture non sono illuminate. Questo modo di usare la luce richiede energia zero e non contribuisce all’inquinamento luminoso.

Il progetto probabilmente più interessante e significativo viene lasciato per ultimo: Smog Free Project. Si tratta di una serie di innovazioni urbane guidate da Daan Roosegaarde per ridurre l’inquinamento e fornire un’esperienza di ispirazione per un futuro pulito. Torri, biciclette e addirittura anelli smog free forniscono una soluzione locale di aria pulita negli spazi pubblici. Insieme ai governi, agli studenti e all’industria delle tecnologie pulite, le persone possono lavorare insieme per rendere lo smog di una intera città libero. I recenti progetti di Daan Roosegaarde sono stati lanciati in Cina, Paesi Bassi e Polonia.

Siamo a conoscenza di quanto lo smog danneggi la vita umana. Se si vive in una città con tanto smog è come se si fumassero 16 sigarette al giorno (senza il piacere della nicotina). In Cina, per esempio, a soli 8 anni i bambini sviluppano tumori ai polmoni. Smog Free Tower è una torre in alluminio alta 7 metri che utilizza solo 1170 watt di elettricità verde e tecnologia di ionizzazione positiva. Daan Roosegaarde ha creato un’aspirapolvere che risucchia in un’ora 35 m3 di smog rilasciando aria pulita. Ricorda che quando si recò a Cracovia dopo l’installazione di una torre, l’artista era circondato da cani “felici” che correvano intorno alla torre, come se fosse in un film di David Lynch e non si spiegava il perché. Gli animali avevano sentito da lontano l’aria pulita del parco correndo lì, perché hanno un olfatto talmente sensibile da sentire anche questo. Se gli animali capiscono cosa va bene, perché non lo fanno anche gli umani?

Comments

comments

Michael Camisa

Il mio nome è Michael e ho 21 anni. Studio all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Il cinema e l'Arte sono le mie grandi passioni. Perennemente in fissa con tutto ciò che c'entra con il Surrealismo e Halloween.

View all posts