Un nuovo Rigoletto a firma Franco Zeffirelli andrà in scena nel 2020 a Muscat, abbiamo incontrato a casa sua il maestro  che a 95 anni ha deciso di dirigere un ‘ultima volta.

Royal Opera House Muscat ha presentato martedì 6 novembre a Roma presso l’abitazione privata del maestro Franco Zeffirelli il nuovo progetto di Rigoletto, famosa opera la cui regia sarà proprio firmata dal cineasta 95enne e andrà in scena nella capitale omanita a Settembre 2020.

La produzione del capolavoro di Giuseppe Verdi, che inaugurerà la stagione 2020 – 2021, celebra il decennale delle stagioni della ROHM e il 50° anniversario dell’Oman assumendo dunque un importante valore simbolico. Annoverato tra i più bei teatri del mondo, La Royal Opera House Muscat, è un complesso di straordinario fascino per la felice combinazione di gusto e stile omanita e di segno architettonico contemporaneo.

L’acustica eccellente, caratteristiche tecniche all’avanguardia per funzionalità e tecnologie messe a disposizione delle più moderne produzioni, ne fanno una macchina teatrale perfetta, con il service video della tv di stato pronto a riprendere il Rigoletto per rendere l’ultima opera del maestro Franco Zeffirelli. Un’istituzione che rappresenta il frutto di una visione fortemente illuminata del Sultano Qaboos bin Said Al Said.

Nel corso della conferenza stampa, tenutasi presso la casa del Maestro Zeffirelli, è stata illustrata nel dettaglio la nuova produzione commissionata dalla Royal Opera House Muscat al cui allestimento contribuiranno anche le prestigiose e italiane Fondazione Arena di Verona per le scenografie, Fondazione Teatro dell’Opera di Roma per i costumi e in partnership con la Fondazione Franco Zeffirelli.

Al progetto aderiscono in qualità di coproduttori il Teatro Nazionale dell’Opera della Lituania e il Teatro Nazionale Croato di Zagabria.

Ad aprire la conferenza stampa, alla quale ha partecipato anche attivamente lo stesso Maestro Franco Zeffirelli, è stata S.E. Rawya Saud Al Busaidi, Ministro dell’Alta Educazione dell’Oman e Presidente del Consiglio di Amministrazione della Royal Opera House Muscat:

Produrre il Rigoletto del Maestro Zeffirelli, nell’anno più importante della storia dell’Oman, sono sicura innescherà ulteriori ampie ricadute in termini di turismo culturale internazionale

A seguire, ha preso la parola Umberto Fanni, dal 2014 Direttore Generale e Artistico della Royal Opera House Muscat, già direttore artistico dell’Arena di Verona, del Teatro Verdi di Trieste e del Teatro Lirico di Cagliari e capace di lavorare con grandi personalità come Placido Domingo, Jonas Kaufmann Juan Diego Flore, Anna Netrebko, Kristine Opolais,Diana Damrau e direttori quali Valerij Gergiev e Riccardo Muti. Ora con lui la Royal Opera House Muscat è un grande teatro di produzione:

“Questa nuova produzione di  Rigoletto rappresenta il frutto compiuto di un lavoro portato avanti dal Maestro Zeffirelli nell’arco di molti anni.  Un progetto iniziato e poi interrotto; ripreso recentemente, per arrivare oggi ad un definitivo compimento anche grazie alla felice intuizione della Royal Opera House Muscat che ha intravisto nel progetto la potenzialità di poter ancora unire, in un unico abbraccio culturale, nel nome di Franco Zeffirelli, teatri, culture e tradizioni molto diverse tra loro. Franco Zeffirelli e la Royal Opera House Muscat sono due realtà unite da uno stretto legame“.

Il legame tra Franco Zeffirelli e la Royal Opera House di Muscat è nato in occasione della Turandot, che ha inaugurato il teatro della capitale omanita nell’Ottobre del 2011 e coadiuvato in quella occasione dallo stesso team di collaboratori che sarà impegnato sotto la sua guida nel prossimoRigoletto: l’assistente alla regia Stefano Trespidi, l’assistente scenografo Carlo Centolavigna e il costumista Maurizio Millenotti.

 

Sarà un Rigoletto nel quale verranno messe a fuoco e profondamente scandagliate le personalità e interazioni tra i diversi personaggi, in una cornice scenografica che racchiude e rappresenta la bellezza in opera come punto di arrivo di un percorso artistico di oltre mezzo secolo dell’artista italiano vivente più conosciuto e rappresentato nel mondo.

Pippo Corsi Zeffirelli, vicepresidente della fondazione Franco Zeffirelli spiega che si realizza il sogno del Maestro:

Era sempre stato il suo sogno nel cassetto Rigoletto è un’opera le cui potenzialità hanno sempre molto intrigato il Maestro e alla quale, in alcuni momenti della sua carriera, in un lontano passato, si era avvicinato senza mai portare fino in fondo il progetto. Poi, un anno fa ha cominciato insieme al suo storico assistente alla regia Stefano Trespidi, a concentrarsi sul Rigoletto per l’Oman. Abbiamo raccolto, e stiamo tuttora raccogliendo tanto materiale intorno a questo titolo. Idee, schizzi, appunti e precisi piani di lavoro. Da questo lavoro ne emerge un quadro registico del tutto in linea ed omogeneo, nel quale il Maestro si è avvicinato in più riprese offrendo una lettura molto coerente con le profonde contraddizioni interiori del protagonista”.

Il maestro Franco Zeffirelli è rimasto con la stampa per molto tempo accompagnandoci in un giro della sua splendida abitazione visibilmente commosso per l’affetto che gli è stato dimostrato. Non riesce quasi più a parlare, ma come un leone ha voluto alzarsi in piedi sorretto dai suoi assistenti per ringraziare tutti personalmente:

“Grazie a tutti per essere qui, il vostro affetto mi fa grande piacere e mi emoziona. Tutto quello che ho realizzato nella vita l’ho fatto con il lavoro e non mi è stato regalato nulla, spero domani di essere ancora qui con voi”.

Il maestro Franco Zeffirelli ci ha parlato con gli occhi, la speranza è che possa portare ancora una volta nel 2020 il nome dell’Italia a splendere nel mondo e ad ascoltare gli applausi di Muscat per il suo Rigoletto.

Comments

comments

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts