Borghi Swing, alla scoperta dei  Borghi piu’ musicali d’Italia,  l’associazione I-Jazz che riunisce i piu’ noti festival jazz italiani presenta sette festival in sette borghi con protagonista la musica ed anche il buon cibo.
Alla scoperta dei Borghi più musciali d’Italia, I-Jazz, l’associazione che riunisce alcuni dei più noti festival jazz italiani, ha lanciato il progetto Borghi Swing realizzato con il sostegno del MiBACT.Sette festival di musica jazz e i borghi che li ospitano protagonisti di una programmazione di eventi che, da giugno ad agosto, unisce musica, arte e natura.
I-Jazz è l’associazione nazionale che raccoglie alcuni dei più noti e seguiti festival jazz Italiani. Ecco tutto gli scenari davvero suggestivi di Borghi Swing:
  • Jazz Visions (Bagnolo e Racconigi – CN) |
  • BargaJazz Festival (Barga – LU) |
  • Peperoncino Jazz Festival (Diamante – CS) |
  • Fara Music Festival (Fara in Sabina – RI) |
  • Locus Festival (Locorotondo – BA) |
  • Udin&Jazz (Marano Lagunare – UD) |
  • Etnica (Vicchio – FI)
Il progetto vede un testimonial d’eccezione come Gegé Telesforo, dal Piemonte al Friuli, poi  Toscana e in Umbria, fino in Calabria, e dopo la Puglia, e infine nel Lazio.Borghi Swing è il Grand Tour per eccellenza del Jazz nato da una idea di Gianni Pini.La scelta di trasformare piccoli borghi in mecche del jazz vede moltissimi associazioni di appassionati che si sono mobilitate per l’evento Borghi Swing.

Il Borghi Swning   da  Vicchio , a due passi dal Mugello con il suo festival Etnica fino al 24 giugno, questo borgo che diede i natali nel 1276 a Giotto, diventa protagonista con la musica e la buona tavola, per maggiori info collegatevi direttamente: www.jazzclubofvicchio.it 

Dalla terra toscana  cuore ci spostiamo in Friuli, vicino ad Udine, dove, nelle stesse date di Vicchio, a Marano Lagunare oltre ad un anticipo dello storico  Friuli jazz festival, con 28 anni di storia alle spalle e in programma dal 27 giugno al 24 luglio, troveremo  concerti unici in dal 22 al 24 giugno.

Info su www.euritmica.it

Dal Friuli al Piemonte  nel Cuneese esistono due capolavori  Medioevali che il mondo ci invidia, i castelli di Racconigi e la rocca Malingri a Bagnolo Piemonte, sono le  due location scelte dal festival Jazz Visions nell’ambito del Borghi Swing. Qui, i musicisti dal 6 all’8 luglio prossimi, promettono sorprese. Info su www.jazzvisions.it

E poi si vola fino in Puglia a Locorotondo, nel Barese e nel cuore della Valle d’Itria, per la quattordicesima edizione del “Locus Festival”, dal 7 luglio all’11 agosto, tra piazza Moro e masseria Mavù. Un programma ricchissimo anche per questa tappa del Borghi Swing, dove oltre alla buona musica potrete gustare le favolose orecchiette per tutte le info : www.locusfestival.it

Si tornoa in Toscana con grandi per il “Barga Jazz Festival”, in provincia di Lucca, “un posto dove soltanto arrivarci ti ripaga di tutta la fatica fatta per raggiungerlo”, dice Gegé Teleforo, testimonial di Borghi Swing, e che sarà anche uno dei protagonisti di un concerto in compagnia del suo quintetto. Tante anticipazioni a luglio fino alla vera rassegna che si terrà dal 17 al 25 agosto e sarà anche una occasione per visitare il Museo di Casa Pascoli e il Parco delle Alpi Apuane.

Maggiori Info: www.bargajazzfestival.it 

E infine poi troviamo anche il Lazio per il Borghi Swing nei vicoli di Fara Sabina dove il  centro storico della cittadina si trasformerà in un arena Jazz. Dal 23 al 29 luglio troveremo sempre l’ineffabile Telesforo, qui in versione quartet, e tanti altri. Info su: www.faramusic.it 

Gegé Telesforo

Un nome in perché in Calabria per il  “Peperoncino jazz festival”  dall’8 al 30 agosto, dove Sergio Gimigliano, direttore artistico del festival jazz calabrese riesce a coinvolgere ben trenta località nel Borghi Swing.

Ma il borgo prescelto è , Diamante, in provincia di Cosenza, dove troveremo sempre  Gegé Telesforo nella versione più consona Quintet, e sempre a Diamante una anteprima, quella di “John Patitucci Italian Trio”, con la presenza di Danilo Rea e Roberto Gatto. Inutile aggiungere che oltre ai tesori musicali , troverete tanti tesori enogastronomici a base di peperoncino.

Maggiori info su: www.peperoncinojazzfestival.com

La storia di I-Jazz

Nata nel 2008, l’associazione ha l’obiettivo di promuovere la cultura della musica jazz, a livello nazionale e internazionale, e sostenere la diffusione di progetti artistici innovativi. I-Jazz prende avvio dalla necessità di costituire un punto di riferimento per attività che in questi anni hanno registrato una sensibile espansione – sia per le potenzialità della creatività artistica sia per l’attenzione del pubblico – contribuendo all’impegno per una riforma della musica veramente aperta a tutti i contenuti di qualità.

www.italiajazz.it – ItaliaJazz.it è il nuovo portale dedicato al jazz italiano, ideato dall’associazione I-Jazz.
Un progetto nato con l’obiettivo di promuovere la crescita di tutto il sistema jazzistico italiano attraverso la creazione di un network dinamico e aperto a tutti gli operatori del settore. Un punto d’incontro tra artisti, organizzatori, pubblico, istituzioni e operatori turistici che vuole rafforzare e amplificare la voce del jazz italiano, a livello nazionale e internazionale, e diventare uno strumento prezioso di collaborazione e condivisione.

Comments

comments

Roberto Leofrigio

Laureato in Scienze della Comunicazione, critico cinematografico, ufficio stampa per eventi e festival, cameraman professionale. Da 20 anni intervista chi conta in tutti i settori dello spettacolo e non solo.

View all posts