Instagram Marketing di Ilaria Barbotti è il  nuovo libro per fare marketing con Instagram, che illustra come il social network più famoso e maggiormente utilizzato dai millennial si sia evoluto profondamente solo pochi anni dopo la sua creazione.

Instagram Marketing  di Ilaria Barbotti. E’ doveroso presentare una della fondatrice di Igers Italia che nel lontano 2011, prima che un certo Mark Zuckerberg decise di acquisire il marchio, aveva percepito che il brand del futuro si sarebbe basato sulla fotografia.

Il nuovo libro di Ilaria Barbotti illustra come in breve il nuovo social sia ora quello maggiormente usato dai millennial, ma molto spesso anche da attori, piloti, calciatori per esternare i proprio pensieri, farsi vedere  e molto altro. Nel nuovo libro troverete tutto quello che vi potrà essere utile per comprendere come Instagram abbia rivoluzionato la comunicazione e al tempo stesso se sognate o pensate di diventare i prossimi influencer, una guida utilissima per comprendere al meglio le attuali potenzialità e i limiti di questo social network.

Abbia incontrato l’autrice in occasione della presentazione a Roma presso Casa Coppelle dove assieme a stampa, blogger e influencer romani, introdotta dalla giornalista americana Erica Firpo, assieme a due donne imprenditrici Paola Buzzini, creatrice di @SoupOpera, progetto digital che lega l’arte al cibo, e Desiree Popper, founder della community Instagram di donne @bodybydesy, si discusso anche dell’etica nei social media oggi (tema focale del libro), di fotografia e Instagram per aziende, accolti nell’elegante ristorante di Piazza Coppelle nel cuore di Roma e coccolati dalle bollicine Contaldi Castaldi– Terre Moretti.

Al termine dell’incontro abbiamo posto le nostre domande all’autrice:

Ilaria Barbotti  sei appena uscita con il nuovo libro Instagram Marketing, guadagnare con i social è davvero ancora una delle strade migliori?

“Se si costruisce una professione seria e un personal branding, cioè si diventa qualcuno perché si è competenti e focalizzati su una tematica, Sì, assolutamente si può lavorare e guadagnare attraverso la propria presenza online, in vari modi.”
Quanti modi ci sono per fare marketing su Instagram e come si possono aumentare follower?
“Attraverso Instagram e Facebook, che sono la stessa famiglia, si possono creare promozioni online si prodotti, brand, eventi, fare advertising a pagamento o utilizzare l’influencer marketing. Per aumentare i follower ci sono poche strade: o fare advertising ma la crescita è molto lenta, oppure utilizzare gli influencer professionisti per farsi conoscere e crescere quindi come seguito, ma in entrambi i casi è il tempo che si dedica che fa la differenza, occorre infatti fare community, mettere like e commenti per almeno 2-3 ore ogni giorno, a possibili clienti e fidelizzarli portandoli nel nostro profilo aziendale e offrendo e promuovendo in modo non invasivo il nostro prodotto.”
Instagram è sempre stato uno dei social più apprezzati perché meno invasivo di Facebook, da quando è stato comprato dallo stesso proprietario è cambiato qualcosa?
“Instagram ha sempre goduto di ottima fama perché semplice, intuitivo e visivo. Vive e comunica infatti  solo con immagini che arrivano prima e meglio di un testo scritto.  Da quando è stato acquisito da Facebook sono cambiate tante cose, ti direi tutto.. sono arrivate molte funzionalità prima sconosciute agli instagramers  della prima ora, come  le adv, i tag dei brand, lo shopping. E’ sicuramente cresciuto e diventato un alleato per fare marketing per i brand a patto di usarlo tutti i giorni e in maniera consapevole senza ricorrere a scorrettezze.”
Te hai fondato Igersitalia e ne sei la presidente nazionale, avresti mai pensato a tutto questo quando hai cominciato? Qual è stata la soddisfazione più grande?
“Nel 2011 in Italia eravamo davvero pochi su instagram. Era molto diverso da com’è oggi sia la piattaforma che la community.  Oggi instagram è influencer marketing e ha perso molto della spontaneità con cui è nato anche a livello visivo. Quando ho iniziato io non sapevo cosa sarebbe successo di li a poco. La grande soddisfazione è stata sicuramente veder crescere tantissimo la community Igersitalia che negli anni è diventata la principale e, direi l’unica degna di nota nel panorama digital italiano su Instagram. Omettendo le difficoltà che ci sono state e che ci sono in un mondo cosi competitivo come quello di Instagram oggi, siamo riusciti anche a creare qualcosa di grande che rimarrà nella storia: abbiamo creato un Comitato scientifico d’eccezione che ha studiato e rilasciato un primo codice etico per i DCC (link da inserire https://instagramersitalia.it/codice-etico-per-i-digital-content-creator/) Per primi come associazione ci siamo autoregolamentati su un tema molto attuale e poco chiaro come quello della pubblicità online social ma soprattutto di come fare in maniera professionale il digital content creator oggi, nessuno ne parla e in pochi sanno farlo, ma TUTTI vogliono diventare influencer. Qui avete un promo supporto.”
La nuova legge sulla privacy toccherà qualcosa in ambito di pubblicità su Instagram?
Non sappiamo ancora cosa succede a livello legislativo, per ora non ci sono molti appigli chiari. Sicuramente UNC e IAP stanno lavorando per far rispettare alcune regole di buon senso come l’utilizzo di hashtag ADV o altri. Per queste info rimando alla digital Chart di IAP che spiega bene i vari passaggi -> http://www.iap.it/digital-chart/endorsement/celebrity-influencer-blogger/”
Ci sono state molte polemiche per le pubblicità nelle foto postate da importanti influencer, è giusto regolamentare meglio con una tassa sul web?
“E’ giusto che chi viene pagato/o fa cambio merci per fare ADV su un prodotto lo dichiari espressamente. far pagare una “tassa” non credo sia utile.”
Con tutto in mano a Mr. Facebook non corriamo il rischio di omologare tutte le offerte? Pensi ancora che Instagram sia il social del futuro?
“Sicuramente Mark ha comprato tutto l’universo social e delle interazioni personali… pensando anche a WhatsApp. Ha in mano dati veramente importanti e che valgono molto. Speriamo li gestisca al meglio viste anche le ultime vicende… 
Sicuramente Instagram  oggi somiglia molto a Facebook, ma credo che Instagram ha ancora una vita  lunga , al contrario di Facebook che invece è ormai fermo, statico e con una decrescita importante di utenti attivi e nuovi iscritti.”
Per chi vuole seguire l’autrice del libro eccovi i suoi contatti:

it.linkedin.com/in/ilariabarbotti

http://www.ilariabarbotti.it/

https://instagram.com/ilarysgrill

Se volete acquistare il libro, eccovi il link di Amazon, ma potete rivolgervi anche allo vostra libreria di fiducia, un consiglio etico da parte nostra  per non vedere sparire anche dalla vostra città un’attività come la libreria, elemento utile e aggregante dove prendere un buon caffè farvi un selfie, e postarlo su Instagram mentre sfogliate il libro seguendo i consigli dell’Autrice.

IL MIO LIBRO | Instagram Marketing Hoepli

Comments

comments

Roberto Leofrigio

Laureato in Scienze della Comunicazione, critico cinematografico, ufficio stampa per eventi e festival, cameraman professionale. Da 20 anni intervista chi conta in tutti i settori dello spettacolo e non solo.

View all posts

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social