La città incantata, torna dall’8 al 10 giugno a Civita di Bagnoregio (VT) il Meeting Internazionale dei disegnatori che salvano il mondoDislocato tra piazze, vicoli, strade, case e giardini privati aperti per l’occasione. Tra gli ospiti principali Peter Lord, Fusako Yusaki, Candy Kugel, Sergio Staino ed un evento unico dedicato alla giornalista Ilaria Alpi, tragicamente scomparsa in Somalia nel 1994 assieme al suo operatore. 

La città incantata, per quei pochi che ancora non conoscono Civita Bagnoregio in provincia di Viterbo, dall’8 al 10 giugno 2018 sarà la giusta occasione per visitarla in occasione del quarto Meeting Internazionale dei disegnatori che salvano il mondo. Dislocato tra piazze, vicoli, strade, case e giardini privati aperti per l’occasione, la kermesse “inventata” dal geniale Luca Raffaelli, uno dei maggiori esperti di fumetto e cinema d’animazione, prenderà il via venerdì 8 giugno alle ore 17.00 e terminerà alle 13.30 di domenica 10 giugno.  Tre giorni di incontri , rassegne, proiezioni, esposizioni, workshop, tutte ad  ingresso libero, durante le quali i visitatori potranno partecipare in maniera attiva e interattiva interfacciandosi con i disegnatori ospiti de La città incantata.

Come sempre grandissimi ospiti , quest’anno: Peter Lord Fusako Yusaki, Candy Kugel,  Sergio Staino e tanti altri che si stanno aggiungendo.

Di particolare rilievo, tengo a sottolineare, sarà l’evento dedicato ad Ilaria Alpi. La giornalista tragicamente scomparsa in Somalia assieme al suo operatore Miran Hrovatin, uccisa perché aveva scoperto una verità troppo scomoda. Sarà l’occasione per celebrare e ricordare una grande giornalista italiana assieme a Maurizio Torrealta, Marco Rizzo, sceneggiatore del libro a fumetti Ilaria Alpi. Il prezzo della verità e Marco Giolo, autore del film d’animazione Somalia 94. Un esempio di come l’animazione e il fumetto possano raccontare l’attualità e la memoria condivisa e continuare a sostenere la ricerca della verità sulla scomparsa della giornalista e del suo operatore,  verità che si è tentato in tutti i modi di insabbiare e deviare da oltre venti anni.

Per gli altri ospiti ovviamente Peter Lord, è un grande amico del direttore artistico  della manifestazione ed è uno degli ospiti più attesi. Regista e produttore cinematografico britannico, cofondatore della Aardman Animations, acclamata sia per i lungometraggi che per i cortometraggi, in particolare quelli con protagonisti il duo di pupazzi Wallace & Gromit. Con tre nomination ai Premi Oscar, nel 2013 come miglior film d’animazione per Pirati! Briganti da strapazzo, e prima, nel 1993 e nel 1997 come miglior cortometraggio d’animazione rispettivamente per AdamWat’s Pig, Peter Lord è inoltre coautore, coproduttore e regista di Galline in fuga (2000).

Per la parte femminile spicca Fusako Yusaki designer, artista e scultrice giapponese nota per i suoi lavori di animazione con la plastilina, e storica “creatrice” di alcune pubblicità storiche del Carosello.

Altra donne in arrivo con Candy Kugel, pluripremiata autrice che porterà una sneak preview del suo ultimo film I Candy, fino a Francesca Ferrario, animatrice di plastilina che ha lavorato con Peter Lord e promessa del cinema d’animazione “passo uno“ nostrano, e poi Marta Gennari con Giulia Martinelli, le giovani autrici d’animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia che hanno vinto l’EAA (European Animation Award) con il loro saggio di fine corso Merlot. Infine Lucia Bulgheroni, che con Inanimate ha vinto il terzo premio del miglior cortometraggio al Festival di Cannes.

Altro ospite “doc” è la matita più satirica d’Italia Sergio Staino, e ora con il nuovo governo in campo siamo certi che l’autore potrà come sempre portare colpire con le sue vignette graffianti, inoltre con La matita oltre il buio racconterà come un’artista con forti disturbi alla vista possa comunque continuare a disegnare.

Ovviamente da contorno alla kermesse di 3 giorni ci sarà anche il concerto di Lillo e I Vagabondi, il tutto accompagnato dai vini e dalle specialità locali della regione che tutto il  mondo ci invidia.

Ultima nota personale sempre per i pochi, ma credo siano davvero pochissimi, non conoscano che Civita Bagnoregio è probabilmente il sito più visitato dai turisti giapponesi in Italia,  grazie ad Hayao Miyazaki. Il regista e autore ha tratto ispirazione dall’incredibile posizione del piccolo borgo per Laputa – Castello nel cielo, e sarà anche questa una bella occasione per ricordare il suo maestro e compagno Isao Takahata  che ci ha lasciato pochi mesi fa.

Roberto Leofrigio

Laureato in Scienze della Comunicazione, critico cinematografico, ufficio stampa per eventi e festival, cameraman professionale. Da 20 anni intervista chi conta in tutti i settori dello spettacolo e non solo.

View all posts

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social