Tv Sorrisi e Canzoni è uno dei settimanali più importanti d’Italia, ma è finito nella bufera per la scelta di mettere Maria De Filippi nella copertina e relegare il compianto Fabrizio Frizzi sul retro.

La morte di Fabrizio Frizzi ha sconvolto non solo la Rai (ieri è tornata con Carlo Conti l’Eredità), ma tutto il mondo dello spettacolo e il pubblico italiano che si è stretto attorno al conduttore tragicamente scomparso la scorsa settimana. Mediaset ha deciso di modificare la sua programmazione, con Paolo Bonolis e Maria De Filippi che hanno scelto di non andare in onda. Proprio la storica conduttrice regina del sabato sera italiano è finita suo malgrado al centro di una polemica sui social network.

Maria De Filippi è in fatti in bella mostra sulla copertina principale di Tv sorrisi e canzoni, il settimanale più importante d’Italia, mentre Fabrizio Frizzi è stato relegato ad una retro copertina con il messaggio “Grazie Fabrizio”. Una scelta editoriale del direttore Aldo Vitali che ha scatenato la bufera con la reazione del pubblico, che ha visto in questa retrocopertina una grave mancanza di rispetto per privilegiare “la regina del trash italiano”, com’è stata definita Maria De Filippi.

Questa settimana Sorrisi ha due copertine. Quella "tradizionale" vede tornare protagonista Maria De Filippi che ci…

Posted by Tv Sorrisi e Canzoni on Monday, April 2, 2018

Come ha spiegato Vitali su Facebook, all’interno dell’ultimo numero del magazine, ci sono 12 pagine relative ai 40 anni di carriera di Fabrizio Frizzi, le testimonianze dei suoi amici e colleghi, aneddoti divertenti e tanti ricordi: ciò però non ha impedito di privilegiare la regina della tv e metterla in copertina principale, a differenza di tanti altri settimanali italiani.

Vai a pagina 2 per vedere il video del direttore Aldo Vitali e la sua risposta ai commenti Facebook!

Comments

comments

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts