Carrie Fisher ha vinto postumo il premio per il miglior album parlato ai Grammy Awards per il suo “The Princess Diarist”.

Carrie Fisher non ha mai vinto un Oscar o un grande premio cinematografico per la sua interpretazione della principessa Leia in Star Wars, ma è riuscita pur non essendo una cantante ad aggiudicarsi un Grammy Awards, cerimonia che dopo 15 anni è tornata da Los Angeles a New York. Un controsenso vincere quello che viene considerato “l’Oscar della musica”, ma nulla che non sia in linea con lo straordinario talento poliedrico di Carrie Fisher che ha più volte nel corso della sua vita dato sfoggio delle proprie eccellenti capacità di scrittrice correggendo più di 160 sceneggiature ad Hollywood. Carrie Fisher  ha vinto il Grammy per il miglior album parlato per il suo libro The Princess Diarist.

Carrie Fisher è apparsa per l’ultima volta sul grande schermo nei panni della principessa Leia nell’ultimo “Star Wars – Gli Ultimi Jedi” regalando molta commozione nei fan del franchise che hanno accolto questo riconoscimento con gioia, l’ennesima attestazione di come la loro eroina sapesse essere speciale. Intanto sua figlia Billie Lourd ha postato un messaggio su Instagram in cui si è detta orgogliosa della sua mamma.

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *