Piero Marrazzo: centrato dai sassi durante un servizio di RaiNews24 da Betlemme

E’ successo ieri, tutto davanti alle telecamere durante un collegamento da Betlemme, il giornalista Piero Marrazzo si è trovato al centro di una sassaiola: non è la prima volta che gli capita, lavorando da quelle parti. Il corrispondente Rai stava documentando le crescenti tensioni in Palestina dopo la decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele. E nello scontro ci è finito lui stesso. Piero Marrazzo si era presentato in diretta con un giubetto anti-proiettile e mentre parlava davanti alle telecamere, il corrispondente è stato ripetutamente colpito da alcune pietre scagliate a poca distanza dai manifestanti.

Piero Marrazzo

Sassaiola in diretta

Il cronista Piero Marrazzo in diretta ha urlato: “C’è una sassaiola in corso!”. Il tutto mentre stava parlando della tensione degli ultimi giorni proprio dopo l’annuncio della Casa Bianca che ha previsto lo spostamento dell’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme. Di fatto secondo quanto ha raccontato il corrispondente da diverse ore proseguono gli scontri proprio nella città di Betlemme. Il cronista ed ex Presidente della Regione Lazio ha quindi indossato in tutta fretta un elmetto per ripararsi la testa, pur continuando con il suo intervento. Intanto, dietro di lui, si scatenava il finimondo: una camionetta dell’esercito stava iniziando a sparare lacrimogeni contro manifestanti usciti dalle moschee. La risposta violenta di questi ultimi non si fece attendere.

Mi scuso con i telespettatori se a volte ho interrotto il mio discorso” ha chiuso così il servizio Piero Marrazzo al termine del movimentato collegamento.

Attività giornalistica di Piero Marrazzo

Figlio del giornalista Giuseppe Marrazzo, Piero Marrazzo si è laureato in giurisprudenza e poco dopo è entrato in Rai, lasciando l’attività politica giovanile che aveva portato avanti fino a quel momento, come socialista riformista. I venti anni in RAI lo hanno visto come conduttore e inviato del TG2, poi come responsabile della testata regionale della Toscana e poi, chiamato da Giovanni Minoli, alla Cronaca in diretta, agli speciali Format e programma Drug Stories, realizzato in base a un accordo tra UNDCP e la RAI e incentrato sulla produzione e sul traffico di droga, oltre ai problemi legati alla prevenzione, al trattamento delle tossicodipendenze e alle strategie di lotta al narcotraffico.

Piero Marrazzo nel 2002 vince la sezione giornalismo, dedicata ad Antonio Ravel, del Premio Cimitile. Dall’ottobre 1998 al 2004 ha condotto Mi manda Raitre. Piero Marrazzo ha tre figlie, Giulia e Diletta, avute dal primo matrimonio con Isolina Fiorucci, e Chiara, avuta dal secondo matrimonio con la giornalista di Rai 3 Roberta Serdoz.

Per ulteriori news su Piero Marrazzo, segui le nostre pagine facebook:

https://www.facebook.com/Anticipazioni-Gossip-e-News-224624537731000/?fref=ts

https://www.facebook.com/talkylife/?fref=ts

Veronica Serafini

Giornalista classe 1999. Scrivo di televisione; mi occupo di comunicazione e new media.

View all posts

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social