Home / Televisione / Sanremo / Sanemo 2019: Baglioni chiude al tris “Tornerò al mio lavoro”
Sanremo 2019
Claudio Baglioni esclude il ritorno per Sanremo 2020

Sanemo 2019: Baglioni chiude al tris “Tornerò al mio lavoro”

La conferenza stampa che che fa il punto sulla seconda serata del Festival di Sanremo 2019 diventa dopo gli ottimi dati d’ascolto l’occasione per chiedere a Claudio Baglioni del prossimo anno, ma non sembrano esserci margini per un suo terzo atto.

La quotidiana conferenza stampa mattutina è molto diversa perché i dati degli ascolti della seconda serata del Festival di Sanremo 2019 sono decisamente più positivi della prima serata. Il Baglioni bis convince e anche le radio sembrano amare molto le canzoni, con il direttore artistico che ribadisce:

“La nostra squadra è contenta delle performance di ieri, del fatto che molte canzoni del Festival di Sanremo occupano la radio e questo è segnale di salute e di buona contemporaneità. Abbiamo sviluppato di più la parte intrattenimento, vi dicevamo di aspettare a valutarlo”.

Claudio Baglioni poi sottolinea come la flessione tra prima e seconda serata sia molto più contenuta, questo certifica il grande lavoro fatto che sembra aver intercettato i gusti del pubblico:

“Per la mia personale vicenda sono davvero felice, l’anno scorso ci fu una contrazione di share che noi diciamo non importa ma alla fine diventa l’asticella. Sono contento che quella flessione sia molto più contenuta dell’anno passato. Questo ci fortifica e quindi dimostra come il seminato sia interessante, speriamo di tenere botta fino alla fine”.

Claudio Baglioni poi si dice felice del tweet d’incoreggiamento da parte del ministro Matteo Salvini: “Non c’è questione di pace e guerra, da parte mia non c’è mai stata. Sono felice che ci sia uno spettatore così illustre per il Festival di Sanremo”, mentre sulla polemica per la tarda ora in cui è stato consegnato il premio a Pino Daniele Baglioni e Rai concordano “Ci sembrava rispettoso e coerente che questo omaggio accadesse in un momento in cui si poteva respirare. Ci è sembrato giusto collocare questo pensiero a Pino Daniele in quell’istante per essere tutti sintonizzati nell’amore per Pino”.

Sanremo 2019
Claudio Baglioni chiude le porte ad un terzo Festival di Sanremo

Sulla possibilità di un Claudio Baglioni tris per il Sanremo dei 70 anni che cadrà nel 2020 è possibilista Teresa De Santis: “Non escludo che ci sarà Baglioni. Questo sarà un lavoro su un progetto che riguarda la scadenza importante del 70esimo di Sanremo. Io ritengo che sia prematuro parlare di qualunque cosa”, ma il dirottatore artistico invece non la pensa così e dà una risposta esaustiva chiudendo in pratica definitivamente la porta alla Rai:

“”Il fatto di diventare aggressore artistico del prossimo Festival di Sanremo mi farebbe piacere. Sono d’accordo con Teresa De Santis, ogni volta è un impegno grande perché bisogna dimostrare di poter fare di più e diversamente. Fabio Fazio mi ha consigliato di mandare in replica quello dello scorso anno…forse per una missione verso la musica ci potrebbe essere la voglia, ma bisogna terminare un pezzo di strada prima di ripartire. Vorrei però davvero dedicarmi anche alle cose che mi riguardano da vicino e farmi meno vicini. Fare un’altra volta il direttore artistico vorrebbe dire avere le macumbe di altri 400 artisti. Potrei venire se mi ospitano anche, potrebbe succedere”.

Poi però continua:

“Al momento non c’è il retro pensiero di tornare, c’è l’affetto per le persone con cui condivido i ritmi forsennati del Festival. Certe volte ci si sente anche in una posizione di utilità, sembro quasi un professore. Io al momento escludo di tornare perché ho un lavoro nella vita e proseguirò con quello”.

L’appuntamento è stasera su TalkyLife per la terza serata del Festival di Sanremo 2019!

About Thomas Cardinali

Check Also

Ascolti TV sabato 16 febbraio 2018 – Duello dell’Auditel: “C’è posta per te” continua a umiliare “Ora o mai più”

Ancora ottimi ascolti per “C’è Posta per Te” che si conferma il programma di intrattenimento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *